Traduzioni legali e giurate Lionspeech

Traduzioni giurate e legali

Asseverazione, legalizzazione e apostille. Termini ostici che spesso confondono chi riceve una richiesta di traduzioni legali o traduzioni giurate. Lo scopo di questo articolo è proprio quello di chiarire il processo alla base di una traduzione legale.

L’asseverazione, ovvero il giuramento in tribunale per validare documenti ufficiali, non è sempre richiesto dagli Stati e alle volte è sufficiente una dichiarazione di un traduttore o di un’agenzia certificata (con relativo timbro). Questo è il caso ad esempio degli Stati Uniti e del Canada. In Australia, invece, il traduttore deve essere iscritto al NAATI, l’associazione che concede solo ai suoi membri la possibilità di certificare le traduzioni.
Per capire dunque come fare una traduzione giurata occorre dunque prima di tutto accertarsi sul dove debba essere inviato il documento da tradurre e chiedere all’ente che deve trattare le pratiche se sia necessario il giuramento in tribunale oppure basti la dichiarazione timbrata e firmata di chi ha eseguito la traduzione.

Distinguiamo i due casi principali:

Traduzione giurata da una lingua straniera all’italiano, con documento che rimane in Italia

Traduzione giurata dall’italiano a una lingua straniera, con documento che deve essere spedito all’estero

Traduzione giurata da una lingua straniera all’italiano

Serve solo l’asseverazione, ossia il giuramento del traduttore presso il tribunale. In Italia ogni tribunale ha orari e regole diverse, quindi basta contattare l’agenzia Lionspeech con un po’ di anticipo in modo da riuscire a ottimizzare i tempi per eseguire la traduzione in tempo utile per la pratica di giuramento.
Se il documento rimane appunto in Italia, non sono necessari altri passaggi. Il documento originale sarà unito alla traduzione e diventerà un documento unico valido in Italia e potrà essere presentato all’ente che lo ha richiesto.

Traduzione giurata dall’italiano a una lingua straniera

In questo caso potrebbe essere necessario un secondo passaggio, ovvero la cosiddetta “legalizzazione” o apostille. Questa operazione, che si svolge in prefettura, rappresenta il riconoscimento delle firme del tribunale presenti sul documento asseverato. Solitamente la Prefettura impiega 2 giorni per questa pratica. Occorre dunque prepararsi in tempo, in modo da tenere in considerazione i tempi tecnici.

Riepilogando, ecco come richiedere una traduzione legale:
1) Richiedere all’ente in questione se è necessaria l’asseverazione (giuramento) o è sufficiente la dichiarazione dell’agenzia di traduzioni Lionspeech

2) Inviare a Lionspeech i documenti da tradurre via e-mail o WhatsApp, scattando una foto in alta definizione e completa

3) Sapere il paese in cui dovrà essere spedita la traduzione
A questo punto l’Agenzia di traduzioni Lionspeech potrà calcolare il preventivo, composto da:
– Prezzo della traduzione
– Prezzo dell’asseverazione/giuramento
– Prezzo della legalizzazione / apostille (qualora necessario)

Per maggiori informazioni sulle traduzioni legali, potete visitare la pagina relativa alle traduzioni giurate.

1 commento su “Traduzioni giurate e legali”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Ciao! 👋 Come possiamo aiutarti?